AREA GEOGRAFICA NORD OVEST

Piemonte, Val d'Aosta e Liguria

Sul territorio regionale l’attività è attiva in modo  strutturato da una ventina d’anni e coinvolge Servizi pubblici e privati che operano in vari ambiti sanitari e socio educativi. A inizio 2020  risultano  censiti 45 Gruppi Montagna, afferenti in prevalenza al Settore Socio Educativo, alla Salute Mentale e Ser.Dipendenze,  coi quali collaborano Volontari delle Associazioni del territorio, Guide Alpine, Guardaparco, Accompagnatori Naturalistici, Corpo Forestale e varie Sezioni CAI Regionali, la Sezione CAI Torino e il CAI Piemonte. Per dare continuità alle iniziative di rete e per mettere insieme il piano della riflessione comune con quello dell’organizzazione di uscite sul campo, il movimento di MT locale ha costituito il Coordinamento Montagnaterapia Piemonte che si riunisce periodicamente a Torino. Oltre alle attività territoriali dei singoli Gruppi Montagna vengono progettate iniziative aperte a tutti i gruppi per condividere percorsi ed escursioni diventate nel tempo consuetudini e appuntamenti tradizionali: una classica ciaspolata invernale/primaverile, Officina Monviso  promossa dal Consorzio Monviso Solidale e dal Parco del Monviso articolata su più tappe estive, la escursione autunnale in Langa etc.  Il consolidarsi di una rete di collaborazione con le realtà socio economiche del territorio, da sempre sensibili al discorso della Montagnaterapia, ha permesso di costruire un percorso comune che ha condotto nel febbraio 2019 alla stesura della Carta Etica della Montagna su iniziativa di Regione Piemonte, CAI Torino e Coordinamento Montagnaterapia per uno sviluppo sostenibile e per la promozione e fruizione  propositiva e inclusiva della Montagna che tenga conto di tutte le sue componenti.